Alimenti sani per la migliore salute del cervello: cereali integrali, verdure a foglia verde e frutta

La formula che migliora la salute del cervello è la stessa di quella del corpo. Non c’è niente di più semplice e basilare che nutrirsi di cereali integrali, verdure a foglia verde e frutta.

Alimenti integrali

In verità, non molti cibi sono paragonabili a un sostanzioso pane integrale di Liesbeth Smit. Oltre ai grassi insaturi, questo pane è ricco di buoni carboidrati, proteine ​​e fibre di 4 diversi tipi di farina integrale: grano saraceno, orzo, segale e grano; 3 tipi di semi: semi di lino, girasole, zucca e altri 2 ingredienti come fiocchi d’avena e crusca di frumento.

Dato che non ci sono regole rigide e veloci per fare questo pane, perché non sostituire i cereali familiari con quelli del patrimonio antico per novità e varietà nella tua dieta allo stesso tempo?

Ad esempio, il più nutriente fonio Il grano è ricco di importanti aminoacidi non presenti nel grano e può aiutare a sintetizzare le proteine. Inoltre, il suo basso contenuto di zucchero lo rende un alimento ideale per le persone con diabete.

D’altra parte, il sorgo è molto simile al grano; e può essere cotto nel pane. Contiene principalmente carboidrati e alcune proteine, ma ha più vitamina B del mais.

Poi c’è teff con molte piume nutritive nel cappuccio: alto contenuto di minerali, alimento completo di aminoacidi essenziali e una grande fonte di carboidrati e fibre.

Verdure a foglia verde

In generale, tutte le verdure e la frutta contengono flavonoidi e carotenoidi che sono antiossidanti altamente efficienti. Le verdure a foglia verde scuro, ad esempio, sono buone fonti di vitamina E e folati che aiutano ad abbattere un amminoacido responsabile del restringimento del cervello. Le verdure a foglia contengono anche aminoacidi essenziali e sono un’ottima fonte di vitamina K, che migliora la funzione cognitiva e migliora le capacità intellettuali.

In particolare, gli abitanti dei villaggi che vivono nelle remote regioni asiatiche vivono di verdure a foglia selvaggia e non ne sono peggio. Per esempio, Shiri gli abitanti dei villaggi dell’isola di Cheju, Corea del Sud, raccolgono ogni giorno 24 specie di verdure a foglia selvatica per il cibo; mentre quelli in Medak distretto di Andhra Pradesh, India, sono tenuti in vita da 79 specie di verdure a foglia verde incolte.

È chiaro che il menu urbano asiatico è inestricabile dalle verdure a foglia verde. Ad esempio, le verdure a foglia verde includono Thull’s morogo torta di foglie e frittella di spinaci di Chuang Shu Chih, granella di funghi al forno della famiglia Aubuchon con spinaci cinesi e foglie di zucca giovani di Malcolm Riley in arachidi macinate.

Inoltre, le verdure a foglia verde abbinate ai noodles sono rimaste le stesse in tutti questi anni: wonton zuppa di noodle con cavolo cinese fiorito e farina piatta bandire mian tagliatella con foglie di patate sminuzzate. Inoltre, l’inclinazione di Madame Lee-Chen per l’uso di verdure sbollentate come foglie di cavolo Tientsin, foglie di senape e gambi di foglie di cavolo bianco in fiore come guarnizione mostra una connessione tra scelte alimentari e salute.

Tuttavia, l’unica ricetta per le verdure a foglia verde della visita di Helen Clucas nella Cina rurale è il cavolo bianco condito con lo zenzero. Ciò può essere dovuto al fatto che le verdure a foglia verde vengono raramente servite agli ospiti.

Frutta: avocado e Safou

Così com’è, gli zuccheri naturali della frutta possono stimolare il tuo cervello. Ad esempio, gli avocado migliorano il flusso di sangue e ossigeno al cervello, suggerisce un sito web dell’Università di Villanova. Inoltre, i grassi insaturi sani presenti negli avocado aiutano a mantenere flessibili le membrane delle cellule cerebrali, secondo la Kansas State University. Infine, come una ricca fonte di vitamina E antiossidante, questo frutto può ridurre il rischio di sviluppare l’Alzheimer, come suggerisce una ricerca di Morris.

Safou

Tuttavia, l’avocado ha trovato un nuovo concorrente in safou o il butterfruit, un frutto della foresta africano tropicale, che è una combinazione di proteine ​​dell’avocado e vitamine e minerali di un’oliva. Protegge il tuo cervello con abbondanti e potenti antiossidanti come le vitamine A e C dai danni dei radicali liberi. Ancora più importante, la sua riserva di magnesio aumenta le funzioni dei nervi e migliora la salute del cervello.

Quindi, non vi è alcun mistero che circonda i migliori cibi per il cervello; infatti la sua mancanza fa pensare che l’erba sia più verde dall’altra parte della staccionata.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *