Can Picafort – Una storia di trasformazione

Storia

È noto che Can Picafort è direttamente correlato al suo sviluppo urbanistico in questi ultimi 30 anni, ma è anche vero che Can Picafort è un luogo pieno di storia.

Situato nelle vicinanze di siti dell’età del bronzo, il primo insediamento significativo noto della zona ci riporta al VII secolo prima di Cristo, come i resti archeologici mostrati su S’illot d’es Porros o sul cimitero dei Fenici.

I compiti di conservazione hanno scoperto importanti risultati in entrambe le necropoli e l’accesso è stato consentito ai visitatori. Oggi, Son Bauló è una delle spiagge più apprezzate di Maiorca e si trova all’interno dell’area protetta naturale di particolare interesse di Son Real.

La storia più recente di Can Picafort ha solo un secolo. In quel momento, Can Picafort era un piccolo villaggio di pescatori che esisteva grazie all’agricoltura e alla pesca. A quel tempo, avendo la terra coltivata fornito ricchezza, infatti, a quel tempo, enormi quantità di terre costiere erano in vendita. I Mallorcan che acquistarono quelle terre ora hanno una grande fortuna. E all’inizio del secolo alcune ricche famiglie di Santa Margalida si trasferirono a Can Picafort. Una di queste famiglie acquistò la terra da Jeroni Fuster, alias Picafort, una di quelle case di pescatori, e l’ex proprietario diede il nome alla città, Can Picafort.

Fino agli anni ’70, Can Picafort aveva 200 cittadini. Queste prime famiglie pongono le basi dello sviluppo di Can Picafort e ora è diventato uno dei luoghi turistici più interessanti dell’isola, principalmente per i tedeschi e gli inglesi, ma puoi anche trovare turisti da tutto il mondo.

Camminando a Can Picafort

Mentre cammini in Can Picafort troverai asciugamani rossi e bianchi che catturano immediatamente la tua attenzione. Quelle costruzioni sono distribuite uniformemente in tutta la costa. Questi asciugamani furono costruiti dagli anni ’40 fino agli anni ’70 e furono costruzioni militari utilizzate dalla marina per esercitazioni di tiro sottomarino nella baia di Alcudia.

Un esempio del rispetto della città per la sua storia è che uno di quegli asciugamani si trova proprio nel centro della città, proprio nel mezzo di una strada e le auto devono confinarlo per circolare.

Inoltre, il crescente turismo a Can Picafort ha portato a un’offerta turistica sempre migliore a tutti i livelli: gastronomia, negozi, attività in mare, stabilimenti balneari a Ses Casetes des Capellans.

Tuttavia, è degno visitare le sue spiagge e tutte le attività nelle spiagge. Una delle migliori è la spiaggia di Son Bauló, situata tra Can Picafort e Son Serra de Marina, dove non c’è nessuno sulla spiaggia nel mese di agosto. Ma se preferisci spiagge affollate, la scelta migliore è la spiaggia di Muro, proprio a nord di Can Picafort.

Vicino a Can Picafort si trova Son Serra de Marina, questa città non è cresciuta come Can Picafort, ma la sua popolazione cresce durante l’estate a causa dei Mallorcani che vi hanno collocato la loro seconda residenza. Son Serra de Marina ha 3 spiagge ed è diventato un luogo di pellegrinaggio per i surfisti.

Decenni fa, le spiagge di Can Picafort erano totalmente vergini, piene di cespugli. In questi ultimi anni, il consiglio comunale ha permesso alla zona di offrire un migliore accesso ai turisti e di mostrare un lato gentile e confortevole delle spiagge.

Turismo a Can Picafort

In questi giorni c’è un turismo familiare, perché Can Picafort è lontano dalle grandi concentrazioni cittadine ed è circondato dalla natura.

Una delle crescenti esigenze dei turisti è quella di noleggiare una barca a Can Picafort. La baia di Alcudia, e specialmente Can Picafort, offre tutte le possibilità che gli amanti del mare cercano: paesaggi meravigliosi, mare, città carine e le più importanti acque cristalline.

A riprova di ciò, il club nautico Can Picafort ha aumentato il numero di ormeggi da 80 a 450 negli ultimi anni.

Il turista di mezza età con un potere d’acquisto medio / alto ha aumentato il numero di barche noleggiate nella baia di Alcudia. Ad alcuni dei marinai sperimentati piace noleggiare barche con patente per godersi insieme alla famiglia la baia di Alcudia via mare.

Tuttavia, l’offerta che i giovani turisti apprezzano di più è il noleggio di barche senza patente, che offre loro libertà incredibili esperienze senza la necessità di avere una patente nautica.

Navigare nella baia di Alcudia è qualcosa che il turista dovrebbe provare almeno una volta nella vita. La nostra migliore raccomandazione da fare a Can Picafort è la possibilità di visitare luoghi di difficile accesso a piedi, godersi la linea delle Montagne Tramuntana e la linea delle Montagne Levante allo stesso tempo o fare un bagno al tramonto.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *