Come mantenere gli alimenti nutrienti dopo la cottura: un semplice segreto che potresti trascurare

Cucinare in modo sano è un’arte che prevede un’attenta selezione degli ingredienti e poi cuocerli “delicatamente” mantenendo intatti i nutrienti. Le informazioni nutrizionali di vari ingredienti non sono un mistero in questi giorni poiché abbiamo etichette e Internet per aiutarci con questa conoscenza. Al contrario, mantenere il nostro cibo nutriente anche dopo la cottura è un po ‘complesso e confuso, non perché è difficile ma a causa della mancanza di informazioni corrette relative alla scelta delle pentole giuste. Quindi, come mantenere il cibo nutriente anche dopo la cottura? Scopriamolo:

Una risposta chiara e sicura a questa domanda è rara in questi giorni perché ci sono così tante informazioni fuorvianti su Internet relative a diversi metodi di cottura. Ad esempio, potresti trovare alcuni articoli del blog che difendono la cottura nella pentola di terracotta come un modo per mantenere intatti i nutrienti cucinando lentamente a fuoco basso. Ma potresti anche trovare alcuni articoli che sostengono il contrario. Esistono numerosi riferimenti a ricerche inconcludenti e talvolta obsolete a favore o contro determinate pentole che rendono la scelta di quella giusta una grande sfida!

Alla fine di questo post, però, avrai una buona idea di quali pentole sono le più salutari e di come mantenere intatto il valore nutrizionale degli alimenti dopo la cottura – informazioni comprovate da informazioni verificabili e consolidate nel tempo.

Il segreto: usare una pentola fatta con il materiale giusto!

Le pentole convenzionali (metalli, ceramica, porcellana, smaltato ecc.) Sono note per lisciviare le tossine negli alimenti durante la cottura perché contengono determinati metalli, ossidi, sostanze chimiche ecc. In quantità variabili. Tutti i metalli sono altamente reattivi al cibo che è un’entità biochimica. Si combinano con sostanze nutritive negli alimenti e formano composti che sono dannosi per il corpo e causano problemi di salute. Inoltre, il calore di queste pentole distrugge senza pietà le delicate cellule nutrizionali durante la cottura!

Per cucinare cibi nutrienti, le pentole devono essere completamente inerti in modo da non rilasciare nulla nel cibo e devono cuocere delicatamente senza distruggere i nutrienti. L’unico materiale noto per avere tali abilità è argilla pura o argilla primaria non smaltata. La cottura in vaso di terracotta è stata l’unico metodo di cottura tra le civiltà stabilite da tempi sconosciuti. Non esiste alternativa all’argilla naturale che può darti le stesse caratteristiche.

Sfortunatamente, tuttavia, molte delle pentole di terracotta che vediamo oggi sul mercato sono per lo più vetrate con prodotti chimici. Non ci rendiamo conto che le sostanze chimiche utilizzate negli smalti contaminano il nostro cibo e la natura semi-porosa dell’argilla pura è ciò che lo rende perfetto per una cucina sana (può “respirare” l’ossigeno durante la cottura, espellere le tossine negli alimenti, ecc.)

Il dolce calore a infrarossi lontani, unico per queste pentole, cuoce mantenendo intatti i nutrienti. Coloro che sono passati all’argilla pura hanno riportato enormi miglioramenti nella salute con un uso regolare e cibi più gustosi. Se non hai mai provato la cottura dell’argilla pura fino a quando non lo sai, ti perdi ogni giorno pasti estremamente nutrienti e salutari, quindi è giunto il momento di ottenere una pentola di terracotta pura per la tua cucina oggi!

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *