La legge di Parkinson e il principio di Peter: capire gli affari e la politica usando gli assiomi del business

Quale assioma aziendale o principio di gestione hai scoperto per aiutarti a vivere meglio, lavorare in modo più intelligente o capire le organizzazioni in un modo unico, divertente o che fornisce quel raro ma speciale momento “ah ah”?

Un esempio di un noto assioma aziendale è il famoso “Peter Principle” (1) che afferma: “Le persone raggiungono il loro livello di incompetenza”. Spiegare come le persone incompetenti possono raggiungere posizioni esecutive e politiche di alto livello senza alcuna capacità di gestione o leadership fornisce una certa comprensione del motivo per cui così tante aziende e governi potrebbero fallire. Ci sono molti corollari a questo concetto intrigante che possono spiegare le scarse prestazioni del governo e delle imprese. Forse anche le decisioni importanti raggiungono il loro livello di incompetenza. Cioè, più una decisione è critica, più è probabile che venga sottratta alle persone esperte e decisa o in un comitato direttivo (per evitare qualsiasi responsabilità) o al C-Suite o al livello di gabinetto del governo dove veramente a volte le decisioni terribili vengono prese per ignoranza. Sebbene questo principio sia inteso a promuovere la discussione sulle follie di alcune burocrazie, tutti noi possiamo relazionarci con quei grandi errori aziendali causati da dirigenti che pensavano di conoscere meglio. Ricordi la nuova Coca-Cola, l’Edsel e i famigerati fallimenti aziendali alla Enron, Arthur Anderson, Lehman Bros. e Bear Sterns? I fallimenti del governo sono ancora più comuni, come dimostrano le rivolte della Primavera araba e la maggior parte dell’Europa deve affrontare gravi deficit di bilancio e persino un collasso della valuta dell’Unione europea.

Parlando con un burocrate di alto livello che stava per annunciare l’immediata chiusura di un importante call center, ho risposto che determinare la sua futura distribuzione delle chiamate sarebbe stato fondamentale poiché questa sede aveva quasi 400 dipendenti al lavoro. Ha risposto che mi sbagliavo e che nessuno lavorava lì. Stordito dalla sua mancanza di conoscenza, ho risposto che ero appena tornato da una visita la scorsa settimana e che avevamo oltre 400 dipendenti attivi che conducevano affari lì. Un burocrate situato a distanza e soprattutto presso la sede centrale può essere molto pericoloso per un solido processo decisionale!

Il mio assioma professionale preferito è la legge di Parkinson, scritto da C. Northcote Parkinson (2) nel 1954: “Il lavoro si espande nel tempo disponibile”. È l’unico principio di gestione che posso ricordare con chiarezza dei miei quattro anni di studi collegiali in amministrazione perché ho sperimentato il rapporto tra lavoro e tempo sia elastico che imprevedibile. È una visione irriverente ma perspicace di come il carico di lavoro non sia proporzionale al personale all’interno delle organizzazioni burocratiche. Ci ricorda che nel nostro mondo, è necessario comprendere il comportamento umano, abbracciare l’umorismo e riconoscere una tendenza delle persone a prendere decisioni sciocche, specialmente quando le emozioni prendono il controllo dal buon senso di base.

Tutti gli studenti riconoscono il valore della legge di Parkinson. È fondamentale determinare quanto tempo richiederà un’attività o si espanderà naturalmente a due, tre o più volte l’effettiva quantità di tempo necessaria. Come studenti abbiamo imparato rapidamente questo fatto dopo aver lavorato diversi giorni su un saggio mentre da anziani, avremmo avviato un progetto due ore prima della scadenza con risultati sorprendentemente positivi. Sebbene questo rapporto tra orario di lavoro sia ben noto, meno persone lo applicano alle loro organizzazioni. La maggior parte delle business school, delle imprese e certamente quasi tutti i governi hanno dimenticato l’importanza del rapporto orario di lavoro. Basta guardare allo stato dei governi in tutto il mondo per riconoscere che la tendenza a far crescere le burocrazie è fondamentale poiché la crescita ignora qualsiasi carico di lavoro o ragione. La Grecia sta attualmente affrontando una grave rovina finanziaria perché la sua burocrazia pubblica in espansione è diventata insostenibile. Quindi un burocrate competente non viene ricompensato quando tace e lavora per ridurre il personale, ma ci si aspetta che continui a operare indipendentemente dall’aumento del carico di lavoro. L’incompetente burocrate non può fare altro che un brutto record, ma le sue continue lamentele portano inevitabilmente fuori personale aggiuntivo. Continua a lamentarsi e presto dirige un dipartimento grande il doppio del capo dell’ufficio competente in fondo al corridoio. La natura burocratica del dipartimento locale dei veicoli a motore dimostra come il lavoro si espanda al tempo disponibile poiché queste organizzazioni, nonostante anni di pratica e conversioni e aggiornamenti dei computer, dimostrano ancora una totale mancanza di logica ed efficienza. Il loro modo di evitare qualsiasi livello di servizio clienti è leggendario.

Un altro esempio più serio e insidioso della legge di Parkinson è la tendenza del burocrate a causare complessità. Prendi il processo di codifica e regolamentazione delle leggi americane. Che si tratti della nuova legge sanitaria ora sotto revisione per la sua costituzionalità, della nuova legge bancaria Dodd-Frank e delle sue migliaia di pagine di regolamenti, o delle modifiche proposte al codice fiscale enormemente complesso, i mezzi per creare legge in America sono diventati l’epitome della burocrazia e delle conseguenze indesiderate. Spiega perché ci sono così tanti avvocati e contabili e come la società americana crea lavoro sufficiente per tenerli tutti impegnati nell’amministrazione di leggi troppo complesse da comprendere per il pubblico.

Generare complessità nel governo è probabilmente dovuto al numero di legislatori che devono trovare qualcosa a che fare con il loro tempo. Invece di cercare modi per semplificare il lavoro, sembra che vogliano approvare più leggi e rendere la vita ancora più complicata.

La legge sul Parkinson spiega perché le due funzioni più basilari del governo, la riscossione delle tasse e la fornitura di assistenza sanitaria pubblica, continuano a diventare ancora più complesse e costose. Prova a spiegare a un europeo come gli americani calcolano le tasse o come selezionare un piano di assistenza sanitaria per i dipendenti. Dopo due ore con mia nuora belga che cercava di selezionare un piano sanitario e spiegare le imposte sul reddito, era chiaro che i nostri sistemi erano davvero irrazionali.

Ridurre un’agenzia governativa, semplificare il nostro codice fiscale o rendere l’assistenza sanitaria più gestibile si suppone causerà una calamità di proporzioni epiche. I piani di austerità in Europa e ora in corso presso i governi locali e statali devono ancora essere adottati dal nostro governo federale che sembra trovare sempre un motivo per ignorare le raccomandazioni del suo comitato e differire le decisioni prendendo a calci le questioni più difficili e importanti lungo la strada. Questa capacità di ignorare la responsabilità è probabilmente il motivo per cui c’è attrito tra gli affari americani e il governo. Nella maggior parte delle società la burocrazia sovrana si unisce e sostiene gli affari. In America c’è una sfiducia nei confronti del governo che risale alla guerra rivoluzionaria e alla nostra protezione delle libertà individuali. Anche il lavoro del governo ha incentivi diversi. I dipendenti pubblici non dovrebbero essere efficienti sotto il profilo delle risorse, ma dovrebbero spendere tutti i soldi nei loro bilanci o affrontare un taglio draconiano ai finanziamenti e alle risorse del prossimo anno. La crescita del governo richiede maggiori entrate per operare, quindi sono necessarie tasse più elevate. Le aziende cercano profitti, quindi lavorano diligentemente per evitare le tasse e concentrarsi sull’efficienza e sulla riduzione dei costi in modo che gli obiettivi delle due istituzioni siano tradizionalmente ai poli opposti. L’incredibile crescita dei governi globali, federali, statali e locali e la loro spesa eccessiva dimostra la tesi di Parkinson secondo cui le burocrazie e le agenzie prolifereranno anche se non avranno più motivo di esistere.

Troviamo molti esempi del principio di Peter e / o della legge sul Parkinson nella nostra esperienza aziendale e governativa. Molti sperano in qualche facile soluzione alla crescita di un governo inefficiente e alla complessità della società. Forse se il Congresso approvasse una legge che stabilisca che tutte le leggi e i regolamenti dovrebbero essere limitati a una pagina, potremmo iniziare a districare la complessità del nostro sistema sanitario e del codice fiscale. Ovviamente i lobbisti, i dipartimenti e le parti interessate che traggono vantaggio da tali inefficienze vieterebbero qualsiasi movimento verso la semplicità.

La speranza che la tecnologia risolva i problemi burocratici rende semplicemente più facile “tagliare e incollare” più informazioni nel processo in modo che tutte le leggi e la conformità impieghino più pagine per argomentare un semplice punto. Il rapporto sull’impatto ambientale, ad esempio, di un nuovo stadio di calcio a Los Angeles era di oltre 10.000 pagine e la sua produzione è costata 27 milioni di dollari. È interessante notare che l’originale Los Angeles Coliseum fu costruito nel 1923 per soli $ 950.000. Ecco un altro esempio di un processo di regolamentazione senza restrizioni o limiti ragionevoli. Il tipico residente di LA probabilmente non sarà in grado di permettersi di assistere alla partita quando il calcio tornerà a LA nel 2020, 2030 o …

Il costo del calcio del futuro a Los Angeles è tuttavia insignificante rispetto allo spreco e al costo dell’amministrazione del codice fiscale complesso americano o della gestione del nostro sistema sanitario frammentato e complesso. Sfortunatamente tale complessità nell’assistenza sanitaria sposta l’onere sulle persone più a rischio senza la conoscenza di navigare e trovare cure ottimali: i non assicurati, gli anziani, i malati, i poveri ei bambini. La tragedia di un sistema sanitario sistematico, frammentato e profondamente non coordinato è che la qualità dell’assistenza è gravemente degradata e disomogenea. Ci viene comunicato per lettera che il nostro medico non accetterà più la nostra assicurazione sanitaria PPO, non può utilizzare l’ospedale locale, che il laboratorio non è un fornitore approvato e che i nostri premi sono nuovamente aumentati.

L’impatto del complesso codice fiscale potrebbe non essere così grave per la salute di un cittadino, ma di certo crea uno stress fiscale non necessario per un popolo e un paese già incapaci di vivere con i propri mezzi. Ogni anno sembra che abbiamo più incertezza, più interazione con i nostri contabili fiscali, le autorità fiscali statali e l’IRS poiché aggiungono regole più complesse al processo. Gestire la nostra vita finanziaria è diventato più difficile e il risultato finale è più stress e dubbio. Quindi rimani in salute così avrai il tempo e l’energia per calcolare e pagare le tasse! Ricorda solo la legge sul Parkinson e non iniziare a preparare le tasse troppo presto o sprecherai diverse settimane di tempo speso meglio a fare esercizio e rimanere in salute.

Riferimenti:

1. Peter, Laurence J .; Hill, Raymond (1969). Il principio di Peter: perché le cose vanno sempre storte. New York: William Morrow and Company.

2. Parkinson, C. Northcote; (1954). Legge di Parkinson e altri studi in amministrazione, Boston: Houghton Mifflin Company.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *