La sopravvivenza è un istinto umano naturale?

Il mondo non è un posto sicuro. Ci sono numerosi disastri naturali e provocati dall’uomo che colpiscono quotidianamente individui e gruppi di persone. Mentre gli esseri umani spesso muoiono in queste catastrofi, sentirai comunque storie incredibili di improbabile sopravvivenza. In termini semplici, gli esseri umani normali sono in grado di sopravvivere nelle circostanze più straordinarie e insolite.

Questo fenomeno è accaduto innumerevoli volte e continua a lasciare perplessi le persone. È l’istinto naturale degli umani continuare a vivere? La determinazione è la forza trainante per la sopravvivenza ai disastri? Perché e per cosa le persone combattono così duramente per sopravvivere? Perché alcune persone sopravvivono in circostanze improbabili mentre altre muoiono in situazioni meno disastrose?

Il famoso esperto di evoluzione, Charles Darwin, ha presentato teorie concrete basate su prove sulla sopravvivenza delle creature. Questo scienziato ha dimostrato nel 1800 che la selezione naturale e la sopravvivenza sono intrecciate. La selezione naturale è una teoria semplice che enfatizza un concetto incrollabile: solo i forti sopravvivono.

In parole semplici, ogni forma di vita è esposta a pericoli costanti perché nessuna è suprema nella catena alimentare o sui disastri naturali. Quando si verifica un disastro, i più deboli della popolazione moriranno. I forti continueranno a vivere e trasmettere i loro geni alla generazione successiva. Di conseguenza, la particolare specie è in grado di continuare a prosperare e superare le sfide. Questo semplice concetto di selezione naturale può aiutarci a capire se gli esseri umani hanno davvero una predisposizione naturale a continuare a sopravvivere contro ogni previsione. In questa breve discussione, esamineremo gli istinti di sopravvivenza umana che sono riusciti a mantenere viva la specie per millenni.

L’istinto più ovvio per la sopravvivenza si manifesta sotto forma di risposta di lotta o fuga. Questa reazione fisiologica si verifica se una persona avverte la minaccia alla propria sopravvivenza o qualsiasi attacco o evento dannoso. Come implicito, questa è una risposta biologica che aiuta una persona in situazioni avverse a combattere o fuggire dal pericolo.

La reazione inizia nell’amigdala del cervello che a sua volta attiva la ghiandola dell’ipotalamo. Questo processo è seguito anche dalla secrezione dell’ormone ACT. Questo ormone attiva le ghiandole surrenali per produrre adrenalina o adrenalina e cortisolo. Quando queste secrezioni biochimiche vengono rilasciate, aiutano il corpo a prepararsi per un’azione muscolare violenta.

In termini semplici, gli ormoni provocheranno un’accelerazione delle funzioni fisiologiche che saranno utili quando si combatte o si scappa. Ad esempio, l’azione del cuore e del polmone accelererà per fornire al corpo ossigeno per l’azione muscolare. Le risorse metaboliche come il glucosio immagazzinato e i grassi verranno liberate per fornire energia sufficiente. Anche la consapevolezza dell’ambiente circostante e della vista migliora.

In generale, il corpo limiterà anche le risorse a parti del corpo che non sono necessarie per la sopravvivenza immediata. Ad esempio, la digestione nella parte superiore dello stomaco e nell’intestino rallenterà o si fermerà. Ci sarà l’inibizione della produzione di lacrime e saliva così come la vescica potrebbe rilassarsi e altri muscoli dello sfintere saranno colpiti.

Quando una persona è in pericolo, la risposta di lotta o fuga avrà effetto. Alcune persone avranno una forza insolita per combattere la fonte del pericolo mentre altre avranno la capacità soprannaturale di fuggire dalla scena. Spesso, questo è noto come forza isterica perché va oltre i limiti normali a causa della situazione specifica. La risposta di lotta e fuga è particolarmente preziosa quando si combatte per la famiglia. Ad esempio, le madri potranno sollevare un’auto quando i loro figli sono in pericolo. Un padre si imbatterà in un edificio in fiamme nonostante il pericolo di salvare la sua famiglia.

Il concetto di attrazione degli opposti è più di una teoria stravagante. In un certo esperimento, è stato dimostrato che le persone scelgono partner che garantiranno la sopravvivenza dei loro geni. Gli esseri umani sono costruiti in modo diverso a livello genetico, compreso il loro livello di immunità. Le persone con un’immunità inferiore sono più inclini alla malattia e alla morte in caso di situazioni avverse.

Se un individuo sceglie un partner con lo stesso codice genetico per l’immunità, è probabile che il suo bambino sia vulnerabile a più malattie. In circostanze ideali, si sceglierà un partner con forze immunitarie opposte o almeno diverse dalle loro. Ciò consentirà al loro bambino di avere maggiori possibilità di sopravvivere se esposto a situazioni pericolose.

Quindi, come fanno gli esseri umani a riconoscere il partner giusto? Secondo il programma della BBC Human Instinct, è tutto nel naso. Nel loro esperimento, un uomo è stato esposto al profumo naturale di sei donne, senza vederlo. Gli odori che trovava più attraenti appartenevano a donne che non condividevano i geni legati al sistema immunitario. Questo fenomeno è progettato per creare il miglior nucleo familiare.

Ci sono altri istinti di sopravvivenza intrinseci che aiutano gli individui e l’intera razza umana a continuare a sopravvivere. Ad esempio, i bambini umani nascono senza alcuna forma di difesa contro le minacce alla loro esistenza. Tuttavia, sono in grado di trasmettere le loro esigenze piangendo in diversi volumi e altezze per trasmettere i loro desideri. Inoltre, i bambini hanno un fascino quasi universale per le persone a causa della loro dolcezza generale e adorabile. Questo fenomeno aiuta a suscitare una risposta premurosa nelle persone garantendo la loro continua sopravvivenza. Si teorizza che i bambini più carini abbiano un vantaggio nella sopravvivenza.

Le persone sono anche programmate per evitare cibi velenosi che potrebbero minacciare la sopravvivenza. Da adulto, si ha la capacità di comprendere il veleno in modo logico, soprattutto. Tuttavia, i bambini possono fare affidamento solo sull’istinto per determinare cosa è sicuro. Questo è il motivo per cui i bambini rifiuteranno il cibo amaro e sceglieranno cibi dolci e energetici.

Gli istinti umani sono progettati per promuovere la sopravvivenza, ma alla fine, i nostri legami con la famiglia, i bambini e altre relazioni forniscono la forza per combattere le probabilità imbattibili.

Pianifica, prepara, proteggi, supera, resisti, resisti, fallo e mantieni uniti corpo, anima e famiglia. Hai bisogno di un piano per preparare e proteggere te stesso e la tua famiglia. La sopravvivenza è la nostra strategia! “

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *