Mangiare frutta intera o bere i succhi di frutta: la domanda che intorpidisce la mente

Bere un succo di frutta fresca fredda in una giornata di sole è rinfrescante, non sei d’accordo? Ma se hai il diabete, non è un lusso che puoi goderti. Il succhi di frutta (non i succhi verdi) è un elemento comune che condividiamo tutti, tuttavia comporta un rischio significativo per i pazienti diabetici.

Sapevi che l’assunzione di succo di frutta aumenta del 21% il rischio di diabete? Uno studio condotto dalla Harvard School of Public Health ha indicato che bere succhi di frutta aumenta il livello di zucchero nel sangue a causa dell’indice glicemico.

L’indice glicemico è la classifica del livello di carboidrati negli alimenti e come influenza lo zucchero nel sangue. Potresti sostenere che è un succo di frutta e ha gli stessi nutrienti del frutto. Ma ciò che non sai è che mescolare i frutti distrugge il contenuto di fibre, i fitochimici e contengono un carico di zucchero più elevato.

La differenza tra succhi di frutta e frutti interi si riduce a una cosa; il carico glicemico. Poiché il succo di frutta è un frutto trasformato, ha un elevato carico glicemico. Quindi aumentano la glicemia più velocemente dei frutti interi.

Sebbene la ricerca non abbia mostrato l’effetto dell’indice glicemico del frutto non determina il rischio di diabete, ha riferito che l’indice glicemico del succo di frutta aumenta il rischio.

Il consiglio degli operatori sanitari consiglia a tutte le persone e in particolare alle persone diabetiche di accettare l’assunzione di frutti interi anziché succo. Oltre ad essere ricchi di fibre, i frutti hanno una bassa densità di energia e contengono un basso carico glicemico. Mangiare almeno due porzioni ogni settimana riduce il rischio di diabete del 23%.

I medici raccomandano l’assunzione di qualsiasi frutto fino a quando non si è allergici ad esso. Tuttavia, frutti come mirtilli, uva e mele sono abbastanza utili per le persone con diabete.

Le bacche e l’uva contengono composti di antociani. Oltre a dare alle bacche i loro colori rosso, blu e viola, i composti contengono proprietà antiossidanti che combattono i radicali liberi. Gli antociani sono anche benefici anti-infiammatori e anti-cancro. Riducono il rischio di infarto (una complicazione diabetica).

Quanto spesso dovresti prendere i frutti? L’indennità giornaliera di frutta è di cinque porzioni. Dovresti pianificare i tuoi pasti per massimizzare l’assunzione di frutta. Come persona con diabete, è necessario evitare di mangiare frutta al mattino a causa dell’iperglicemia. A causa del “fenomeno dell’alba” ti sveglierai con glicemia alta e mangiando frutta aumenterai lo zucchero nel sangue ancora più in alto.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *