Pentole in terracotta

La terracotta è un termine utilizzato in modo intercambiabile per pentole e padelle realizzate con argilla naturale a fuoco basso. Le pentole in terracotta sono state utilizzate per secoli da diverse civiltà non solo perché la materia prima era facilmente disponibile, ma anche perché la cottura in pentola di terracotta era considerata il metodo più salutare per cucinare il cibo (si consideri: Ayurveda e Sidha, antiche scuole di medicina a base vegetale mandato cottura dell’argilla per i suoi numerosi benefici per la salute).

Le pentole in terracotta erano buone per cucinare in modo sano a quei tempi, ma con la modernizzazione le cose sono cambiate drasticamente. L’industrializzazione ha dato origine a diversi tipi di inquinanti che sono diventati comuni nell’aria, nell’acqua e nel suolo. Inoltre, il processo di produzione era mirato a realizzare pentole su larga scala nel modo più conveniente possibile … E con la disponibilità di sostanze chimiche e additivi tossici per rendere le cose più veloci, più belle, il suo reale valore per la salute era compromesso.

Purtroppo, con le pentole in terracotta oggi disponibili, la qualità dell’argilla utilizzata è spesso discutibile. È per lo più argilla secondaria o terziaria mista ad additivi. Gli additivi sono prodotti chimici aggiunti all’argilla per aumentare l’elasticità, per uniformità di cottura e per aggiungere colore (velatura) agli oggetti cotti. Alcune sostanze chimiche vengono aggiunte per facilitare la lavorazione e anche per aumentare la velocità di produzione.

Per realizzare pentole da cucina sane dall’argilla oggi, è fondamentale prendere tutte le misure necessarie per rendere le pentole più sane del mondo. Il produttore deve tenere a mente le seguenti cose per garantire la salute delle sue pentole:

Usa argilla primaria al 100%: pura e priva di contaminanti naturali. Dovrebbe essere raccolto da terreni non industrializzati e non coltivati ​​(risalenti a 200 anni fa).

1. Per garantire la sua purezza, diversi campioni dovrebbero essere testati in un laboratorio statale per contaminanti come piombo, cadmio, arsenico ecc.

2. Nessun prodotto chimico o additivo deve essere utilizzato in nessuna fase della produzione. Poiché i processi meccanizzati richiedono l’uso di prodotti chimici, è meglio seguire il buon metodo vecchio stile di fare pentole gettando la materia prima (argilla) su un tornio da vasaio usando mani abili. Il processo può essere un po ‘noioso, ma ne vale assolutamente la pena quando la salute delle persone è in gioco.

3. L’uso di smalti e smalti è un grande NO! Qualsiasi tipo di prodotto chimico e metallo aggiunto a questo materiale puro ha il potenziale di filtrare nel cibo durante la cottura. Quindi è meglio evitare anche la smaltatura (una miscela di sostanze chimiche tossiche e ossidi). Il colore naturale dell’argilla cotta è gradevole alla vista e applicato e brunito con la stessa argilla rende inoltre la pentola naturalmente antiaderente. Quindi NON sono necessari smalti o smalti e devono essere evitati.

I vasi di terracotta realizzati dopo aver seguito tutti questi passaggi risultano essere i più sani e rendono il cibo più nutriente e delizioso.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *