Politica, profitti e professionalità

Secondo la Columbia Encyclopedia, la medicina alternativa è definita come “il trattamento e la prevenzione delle malattie mediante tecniche che la moderna medicina occidentale considera non scientificamente provate o non ortodosse”. L’American Medical Association è essenzialmente l’organo di governo di questa professione negli Stati Uniti. Questa organizzazione definisce ciò che è scientificamente accettabile e ciò che non è ortodosso. Ciò che viene dichiarato non dimostrato è spesso considerato pericoloso per il semplice motivo che non è conforme alla loro definizione di efficace e sicura al momento.

È abbastanza d’accordo sul fatto che l’assistenza sanitaria come la conosciamo oggi negli Stati Uniti sia guidata in modo significativo dal movimento di denaro sotto la protezione della politica. L’influenza delle corporazioni e delle società produttrici di mega-droghe sull’effettiva “pratica” della medicina – dai medici assegnati dall’HMO al convincere i pazienti a “chiedere al proprio medico di …” i farmaci che la compagnia vende – colpisce tutti coloro che in qualche momento la loro vita si chiama “paziente”. L’AMA, oltre ad essere un portatore standard per la professione, è anche significativamente coinvolto nella protezione degli interessi del proprio collegio elettorale, a volte indipendentemente dalle ricadute che i pazienti possono sperimentare da esso. Dando un’occhiata alla storia della formazione dell’AMA offre un’indicazione di come, quando l’interesse personale ha la precedenza su un giudizio ragionevole, il pubblico può essere privato di un trattamento potenzialmente economico e salvavita. Illustra come la volontà di un individuo possa definire lo sviluppo di una professione e persino il decorso di una malattia.

Negli anni ’30, l’American Medical Association era un’idea di un uomo, con una rivista per promuoverlo. Invocando standard più elevati nella professione, la rivista fungeva da soapbox informativo. Il suo impatto non iniziò a diffondersi fino a quando il suo fondatore, il dottor Morris Fishbein, iniziò una campagna molto visibile contro la cosiddetta ciarlataneria in medicina.

Harry Hoxsey era il bersaglio perfetto per Fishbein. Un po ‘un P.T. Tipo Barnum e senza educazione formale, Hoxsey iniziò a offrire un trattamento naturale esterno ed interno per il cancro a chiunque ne avesse bisogno; paga quello che puoi e se non hai soldi, bene!

Suo nonno, un veterinario, ha sviluppato la formula. Ha osservato come i cavalli subiti dal cancro “guarissero” dalla malattia mangiando una certa flora. Ha combinato quella conoscenza con oscuri rimedi nativi americani. Ha iniziato a trattare gli amici, con buoni risultati. Ha diretto Harry per continuare il suo lavoro.

La formula di Hoxsey è stata accreditata con letteralmente migliaia di cure per il cancro nel corso di più di trenta anni. Fishbein, la sua rivista e l’AMA man mano che cresceva e consolidava il potere, incessantemente lanciò Hoxsey e la sua formula nel terreno, costringendo le sue numerose cliniche negli Stati Uniti a chiudere. A un certo punto la sua clinica di Dallas stava curando oltre 12.000 pazienti! Oggi è rimasta una clinica a Tijuana, in Messico.

Questa fu una campagna inarrestabile di trent’anni, orchestrata da un uomo la cui pubblicità alimentò la crescita dell’AMA. Per illustrare il grado di molestie subite da Hoxsey, in un solo anno Fishbein ha avviato l’arresto di Hoxsey oltre 100 volte!

Con la sua rivista come arma, Fishbein organizzò un’offensiva contro quella che forse era stata la cura per il cancro più accessibile, economica e autogestibile disponibile per la gente di quel tempo. Fu determinante nel bloccare ogni possibilità che le formule dovessero essere testate in modo equo negli studi clinici. La pubblicità generata ha contribuito a stabilire sia lui che la sua rivista come portabandiera della medicina e ha posto le basi affinché l’AMA diventasse l’entità legittimante della professione medica.

Dietro le quinte, tuttavia, Fishbein e un consorzio stavano manovrando per assumere la formula di Hoxsey allo scopo di togliere questa “cura” dal mercato. Hoxsey li respinse. Poco dopo Fishbein alzò davvero il fuoco. Qualche anno dopo, Hoxsey era morto.

Come poscritto della storia di Hoxsey, ironicamente, Fishbein è stato scoperto essere stato lui stesso una frode ed è stato screditato come medico.

L’intera storia si legge come un romanzo poliziesco, completo di personaggi bizzarri e contraddittori, manodopera e tradimenti. Per ottenere una visione reale degli elementi controversi che hanno alimentato la standardizzazione di una professione che riguarda ognuna delle nostre vite, vale la pena dare un’occhiata, Quando la guarigione diventa un crimine: la straordinaria storia delle cliniche per il cancro di Hoxsey e il ritorno di terapie alternative (Brossura) di Kenny Ausebel

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *