Recensione del film: Raajneeti – Power, Politics And Entertainment

Raajneeti Plot

Il capo di un partito politico subisce un attacco di cuore alla vigilia delle elezioni statali. Suo figlio Veerendra (Manoj Bajpai) è pronto a prendere il sopravvento quando il leader senior Brij Gopal (Nana Patekar) convince il capo a nominare lo zio di Veerendra come successore. Questo getta il piano di Veerendra in tilt poiché suo cugino Prithvi (Arjun Rampal), ora segretario del partito, alla fine erediterebbe l’eredità. Veerendra fa amicizia con Suraj (Ajay Devgan), un nuovo arrivato che è partito con il piede sbagliato con Prithvi. Il figlio dell’autista di Prithvi, Suraj in effetti, sembra essere il fratello maggiore di Prithvi che è stato scartato alla nascita perché era nato fuori dal matrimonio. Suraj ordina un colpo allo zio di Veerndra e fa arrestare Prithvi per uno scandalo sessuale.

Vedendo la difficile situazione della sua famiglia Samar (Ranbir Kapoor), il fratello minore di Prithvi trama la sua vendetta. Un outsider che non è interessato alla politica, Samar sceglie di rimanere in disparte mentre proietta suo fratello come candidato capo del ministero. In mezzo a tutto questo c’è Indu, la figlia di un ricco uomo d’affari, che ama Samar ma finisce per sposare Prithvi. Le cose diventano più oscure quando i confini cessano di esistere nello sporco gioco della politica dove le persone non si fermano davanti a nulla.

Raaajneeti, il più grande film della carriera di Prakash Jha, cerca di fare una dichiarazione radicale sulla politica indiana, ma soffre di molte predisposizioni che finiscono per far sembrare il film in gran parte obsoleto e in parte noioso. Prova questo: ogni volta che qualcuno viene colpito e sta combattendo per la vita in ospedale, Nana Patekar entra nel pronto soccorso senza fare domande o nella scena in cui il suo semplice discorso è sufficiente per far rivivere un personaggio sedato. Basata sull’epopea di Mahabharat, la sceneggiatura di Rajneeti prende liberamente in prestito da Il Padrino. Anjum Rajabali e Prakash Jha, che hanno co-scritto la sceneggiatura, non si preoccupano di trasportare palesemente momenti iconici del classico di Coppola per tutto il film.

Raajneeti Cast e il loro contributo

Raajneeti inizia molto bene mentre prepara i personaggi che stabiliscono il palcoscenico per la danza sporca della politica indiana ma una volta che ci mostra il menu e prende l’ordine, il cibo non si presenta. Jha fa un enorme passo avanti da Gangajal e Apharan ma anche con un enorme cast di star e una premessa abbastanza decente, Raajneeti non decolla. Il film ha abbastanza per tutti gli attori e mentre Manoj Bajpai, Ajay Devgan e Nana Patekar consegnano debitamente, non è come se non avessimo mai visto queste cose prima. Dati i loro film precedenti, sorprendentemente sia Katrina Kaif che Arjun Rampal sono abbastanza decenti nel film e Ranbir Kapoor al centro di tutto riesce a tenere testa.

Si spera che Prakash Jha abbia pensato un po ‘di più al contenuto del film piuttosto che all’esecuzione. I suoi casti dialoghi in hindi fanno di Raajneeti, nella maggior parte dei casi, una pessima commedia universitaria; il suo Indu locale suona più britannico dello straniero che ha restituito Samar e alcune scene come il padre di Indu che chiede alla madre di Samar di nominare Samar il candidato alla carica di ministro, perché sarebbe il migliore per sua figlia e Samar dice a suo fratello di sposare Indu perché non può Pensa anche a essere il CM e Indu a cui viene detto da Samar di sposare suo fratello perché se non lo fa allora suo padre la sposerà con Veerendra che diventerebbe CM se suo padre non avesse finanziato Prithvi – è così stupido quello si chiede se questa sia davvero la presa seria di Jha sulla politica indiana.

Parole finali su Raajneeti

In quasi tre ore di gioco Raajneeti abbastanza a lungo da intrecciarti oltre che annoiarti. Come qualcuno ha detto durante la visione del film che l’intera cosa sembra un lungo trailer, Raajneeti nella migliore delle ipotesi, sembra uno di quei programmi di notizie televisive in cui seguono incessantemente la scia della campagna elettorale di un candidato!

Cast di Raajneeti: Nana Patekar, Ajay Devgn, Ranbir Kapoor, KatrinaKaif, Manoj Bajpai, Arjun Rampal e Naseruddin Shah

Raajneeti Sceneggiatura: Anjum Rajabali e Prakash Jha basato sulla storia di Prakash Jha

Raajneeti Regia: Prakash Jha

Raajneeti Valutazioni: 2/5

Musica Raajneeti: Wayne Sharpe

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *