Strain of Lockdown – 6 suggerimenti per la sopravvivenza

Le regole di distanziamento sociale in Gran Bretagna, come in tutto il mondo, significano che tutti i viaggi non essenziali e gli incontri pubblici devono cessare. Le persone possono uscire di casa solo per fare esercizio fisico, acquistare articoli essenziali, assistere a cure mediche o quando il loro lavoro non può essere svolto a casa. Essere uno sopra l’altro in casa è una vera sfida. Siamo bloccati nelle nostre case, costretti a trascorrere più tempo insieme che mai. Non dobbiamo essere confinati in una piccola dimora familiare, senza un giardino in cui scappare, per sentire la tensione della chiusura.

Potremmo avere a che fare con i bambini fuori dalla scuola con un surplus di energia. Contiamo su un partner per quasi tutto il nostro supporto sociale perché non possiamo stare con i nostri amici o parenti.

La tensione del blocco può esacerbare relazioni già difficili. Segni di disarmonia familiare includono umore negativo, esplosioni emotive, risentimento e sentimenti di frustrazione.

Ecco alcuni pensieri su come sopravvivere alla tensione del blocco.

Gestire i bambini con attenzione.

Figli e nipoti possono regalare alla nostra vita familiare momenti meravigliosi. La loro spontaneità e il loro senso di divertimento possono rallegrare la giornata. Ma quasi all’improvviso, possono scoppiare litigi, urla o pianti e possono essere un po ‘fastidiosi. Sembrano essere più rumorosi, più disordinati e più esigenti di quanto ci aspettassimo. Quello che vogliono può essere diverso da quello che vogliamo noi, mettendo alla prova i nostri limiti e confini.

Ci vogliono tolleranza e pazienza. Contare fino a dieci e fare un passo indietro prima di reagire in modo eccessivo. Anche la capacità di dire “no” con fermezza e coerenza senza eccessive storie e sensi di colpa. Potrebbe essere necessario negoziare in anticipo dove tracciare il confine con l’altro genitore dei figli in modo che non imparino a mettere un genitore contro l’altro. Per accettare l’autorità, è necessario spiegare ai bambini i motivi per cui non possono avere ciò che vogliono. Ma quando è turbato e arrabbiato, il bambino non è pronto per essere ragionato. Questo deve venire più tardi.

Abbiamo tutti bisogno di un po ‘di riposo per ripristinare le nostre risorse interiori se vogliamo sopravvivere essendo imprigionati nella nostra stessa casa. Allora troveremo più facilmente la concentrazione e la pazienza necessarie per focalizzare la nostra attenzione sui bisogni dei nostri figli. Devono adattarsi a non stare più con i loro amici. Lamentandosi di sentirsi annoiati, avranno bisogno di supporto e incoraggiamento per esplorare nuovi hobby.

Tragicamente, il blocco ridurrà probabilmente il supporto disponibile se dovessimo essere un genitore single. Ad esempio da amici e nonni. Senza aiuto sarà più difficile per l’adulto guadagnare tregua ed energia per riprendere il ruolo di assistenza il giorno successivo.

Evitare ritorsioni

Suppongo che sia naturale per noi essere irritati se un membro della famiglia ci prende di mira. Non tanto quello che dicono ma come lo dicono. Possono alzare la voce quando ciò non è richiesto. Peggio sarebbe gridare e sbattere la porta. E se ultimamente ci sono stati diversi scoppi di rabbia, probabilmente ci arrabbieremmo, il che ovviamente peggiora le cose. Ora entrambi pensiamo a quanto sia ingiusto l’altro. Il risentimento può peggiorare per un po ‘e aumentare l’inquietudine. Possiamo finire per immaginare di darci le spalle l’un l’altro.

La pellicola ‘Tit per Tat’ Mi viene in mente Laurel e Hardy. I due eroi aprono un negozio di articoli elettrici accanto al negozio di alimentari di Charlie. La commedia si sviluppa nel modo in cui i personaggi coinvolti si rispondono l’un l’altro. Charlie pensa erroneamente che Ollie stia facendo delle avance verso sua moglie e danneggia alcuni oggetti nel negozio di Stan e Ollie. Risentiti, Stan e Ollie rispondono causando danni a più cose di Charlie e quindi fa qualcosa di peggio alla loro proprietà. Le ritorsioni si intensificano; alla fine scatenando il caos in entrambi i negozi. Questo sta portando le cose agli estremi.

Essere consapevoli e stressare il blocco

Fuggire da una situazione surriscaldata può essere meno facile durante la tensione del blocco. La guida della polizia è che le persone possono trasferirsi all’indirizzo di un amico per un periodo di riflessione “seguendo discussioni a casa” purché questo sia misurato in giorni, non in ore. Ma questo potrebbe non essere fattibile se hai il dovere di prendersi cura di un bambino o di un membro della famiglia che è malato o infermo a casa tua.

Occorre in qualche modo abbassare la tensione. Non alzarlo cercando di pareggiare il punteggio. Non peggiorare le cose dando le spalle a qualcuno. La sfida è mantenere la testa. Per notare i pensieri risentiti ma non impegnarsi con essi. Una parte di noi vuole incolpare qualcuno quando le cose non vanno bene. Ma invece di agire in base a questo, possiamo imparare a osservare questa corsa interiore a giudicare. Possiamo essere più attenti non solo alle nostre reazioni naturali, ma a quelle degli altri intorno a noi. E per farlo con la consapevolezza del quadro più ampio.

Sforzo di blocco e affermazione

Il risultato potrebbe essere quello di rimanere in silenzio quando qualcuno ci sta provando. Forse aspetta un momento più opportuno quando sono pronti ad ascoltare. È possibile risolvere un disaccordo in seguito. Quindi per affermare con calma il nostro punto di vista.

Coloro che hanno capacità di affermazione possono esprimere il loro punto di vista mostrando rispetto, né interrompendo né parlando inutilmente ad alta voce. Senza insistere, uno ha ragione e l’altro ha torto, per quanto certo si possa sentire. Questo approccio può comportare la disponibilità a negoziare una sorta di compromesso.

La collaborazione con la persona che ci ha offeso potrebbe essere una possibilità. Ciascuno ha bisogno di essere disposto a esplorare cosa era successo tra loro. Per riflettere su dove le cose sono andate storte. Come avrebbe potuto essere evitata la tensione. Potrebbe esserci un problema di fondo che può essere risolto. Una soluzione al problema potrebbe piacere sia a noi che a loro e andare oltre ciò che ognuno di noi aveva voluto in primo luogo.

Ceppo di blocco e esigenze del partner

Le coppie bloccate verranno messe insieme per la maggior parte del tempo. Una vera prova d’amore. Per sopravvivere a questo periodo difficile di tensione di blocco, i partner devono imparare ancora meglio di quanto avevano fatto in precedenza, come andare avanti.

Ciò include la disponibilità a considerare e persino a dare la priorità ai bisogni reciproci. Il nostro partner potrebbe aver bisogno di parlare ed essere ascoltato. Potrebbe aver bisogno di aiuto pratico ora in quello che stanno facendo. Avrà bisogno di una quota uguale nel processo decisionale. E avrà bisogno del nostro perdono per qualsiasi errore o torto.

“La pazienza dà al tuo coniuge il permesso di essere umano. Capisce che tutti falliscono. Quando viene commesso un errore, sceglie di dare loro più tempo di quanto meritino per correggerlo.” (Stephen Kendrick)

Sii pronto a perdonare

Di solito è più facile lasciare che il passato sia passato quando la persona che ci ha fatto del male è sinceramente dispiaciuta. Ma è più difficile “perdonare e dimenticare” se mostrano un rimorso meno che completo per ciò che hanno fatto. Allo stesso modo anche solo in parte apprezzando il dolore che ci hanno causato.

Per rimuovere il nostro risentimento potremmo provare a ricordare un momento in cui noi stessi avevamo fatto qualcosa di brutto a loro. Nessuno è perfetto e se sono stati indulgenti con noi, ora ci rende le cose più facili.

Un altro suggerimento è considerare quale desiderio mondano o egoistico in te è stato contrastato dall’altra persona e riconsiderarne l’importanza. L’orgoglio è stato ferito? Ebbene, cosa c’è di male in un po ‘di umiltà? Tempo perso da qualcuno? Non importa, nella vita c’è molto tempo per rimediare a ciò che è andato perduto.

Sommario

L’attuale pandemia è una grande sfida per molte persone. Ma se riusciamo a imparare meglio a vivere bene sotto il vincolo della tensione del blocco, allora forse avremo una migliore qualità della vita familiare in seguito.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *