Un’ipotesi logica: 3 modi in cui la politica, può influenzare il settore immobiliare, nel breve termine

Uno dei più grandi, incogniti, nel corso della storia recente, è essere in grado di prevedere e / o determinare se sperimenteremo un acquirente, un venditore e / o un mercato immobiliare neutrale e, precisamente, prevedendo, la durata prevista! Esistono molti fattori, scenari, percezioni, eventi economici (locali, regionali, nazionali e internazionali), ecc., Che incidono sulla performance del settore immobiliare e, quindi, sulle sue tendenze di prezzo. Uno di questi fattori, che viene spesso ignorato (e / o dato per scontato), è la politica. Indipendentemente dalle preferenze personali, politiche e / o personali, percezioni, focus, convinzioni, ecc., Dovrebbero esserci pochissimi dubbi, la politica di oggi, quasi sempre, avrà una sorta di effetto sul modo in cui il settore immobiliare si comporta, ecc. Con che in mente, questo articolo tenterà di considerare, esaminare, rivedere e discutere, in 3 modi, la politica odierna, influendo sulle prestazioni a breve termine del settore immobiliare.

1. Tassi di interesse; tassi del mutuo: I tassi di interesse, generalmente, fluttuano, nel tempo! Molti, storicamente, hanno beneficiato o perso, in base alla loro capacità di tenerne conto e predire le tendenze. Quando la Federal Reserve, decide di mantenere bassi i tassi di interesse, sia per ragioni politiche che per ragioni politiche, i tassi ipotecari sono bassi. Ciò si traduce in costi di trasporto mensili notevolmente inferiori, il che significa che gli acquirenti / i proprietari di abitazione sono in grado di permettersi, più casa, per i loro dollari! Quando ciò si verifica, in genere assistiamo all’aumento dei prezzi. Al contrario, i tassi di interesse più elevati significano che diventa più costoso permettersi una casa, a un prezzo particolare / specifico. Queste tendenze sono, quasi sempre, un fattore importante, in termini di presenza di acquirenti, venditori o mercato immobiliare neutrale.

2. Politica estera; tariffe: Anche le condizioni economiche mondiali sono un fattore significativo nel mercato immobiliare a breve termine. Di recente, la dipendenza del presidente Trump dalle tariffe, quale componente significativa della sua politica estera, si è tradotta in costi più elevati di determinati materiali, quali legname, acciaio, ecc. Inoltre, la politica estera può avere un impatto significativo sulla fiducia dei consumatori, occupazione, ecc.

3. Si profila una recessione? L’attuale record di 10 anni, senza recessione, continuerà ?: Nessuno può assolutamente prevedere se sperimenteremo una recessione! Attualmente stiamo vivendo un record di dieci anni senza recessione! Molti economisti ne hanno previsto uno, entro i prossimi dodici, a diciotto mesi e, in che modo ciò potrebbe influire, potenziali acquirenti e venditori, percezioni e comportamenti, potrebbero avere un impatto significativo sul mercato immobiliare globale.

L’uso di un immobile è diverso e, quindi, come determinati fattori, influenzano i mercati, varia. È spesso saggio guardare a lungo termine, per le esigenze di edilizia residenziale, tuttavia, quando si investe in immobili, i tassi di rendimento sono fortemente influenzati da molti fattori, compresi quelli sopra citati!

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *